Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

notizie dal mondo delle armi e delle munizioni
Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1628
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Alex39 » 30/10/2021, 18:11

Alex39 ha scritto:
29/10/2021, 23:52
https://www.quotidiano.net/napoli/due-g ... -1.6973440
Eccone un altro fobico legittimo detentore di armi, che spara e uccide per nulla,
Ha sparato dalla finestra verso la strada centrando un'auto con due giovani.
Un fatto simile ci mette tutti noi detentori di armi, sulla graticola dell'opinione pubblica
Ora risulta dalle indagini dei Carabinieri che non ha sparato da casa ma è sceso in strada e a colpito i due giovani sparando frontalmente al parabrezza dell'auto. Praticamente un duplice omicidio.

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 614
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Customs » 30/10/2021, 20:13

Alex39 ha scritto:
30/10/2021, 18:11
Alex39 ha scritto:
29/10/2021, 23:52
https://www.quotidiano.net/napoli/due-g ... -1.6973440
Eccone un altro fobico legittimo detentore di armi, che spara e uccide per nulla,
Ha sparato dalla finestra verso la strada centrando un'auto con due giovani.
Un fatto simile ci mette tutti noi detentori di armi, sulla graticola dell'opinione pubblica
Ora risulta dalle indagini dei Carabinieri che non ha sparato da casa ma è sceso in strada e a colpito i due giovani sparando frontalmente al parabrezza dell'auto. Praticamente un duplice omicidio.
Appunto, secondo me c'è dell'altro sotto, altrimenti sarebbe tutto incomprensibile.

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2595
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da DELTAOMEGA » 31/10/2021, 16:50

.
Se ha sparato evidentemente era convinto che fossero dei ladri, secondo la sua deposizione avrebbero cercato di entrare in casa facendo scattare l'allarme ... comunque sia, è stata una follia, ora dovrà trascorrere il resto della sua vita in carcere, tutto senza senso.

Sparare a dei ladri in fuga presuppone l'omicidio volontario, figuriamoci sparare a delle persone che erano dentro la macchina e che le telecamere dei vicini hanno confermato che non sono mai scese dalla loro auto !
E' duplice omicidio volontario, non ci sono dubbi.

Io non riesco a capire come potesse pensare di farla franca, forse pensava di essere in un film dove sparando contro le auto gli occupanti non vengono mai colpiti ... purtroppo la realtà è molto diversa, con un calibro 40 S&W come quello detenuto dall'assassino, i proiettili trapassano facilmente vetri, lamiere e sedili e raggiungono inesorabilmente i passeggeri dell'auto.

I proiettili mortali che hanno colpito le vittime alla testa, sono entrati dal tettuccio dell'auto, il che conferma che l'assassino ha sparato dall'alto, forse pensando di non colpirli ma solo di intimidirli ... ma non funziona così nella realtà !
I film d'azione americani sono spazzatura e cazzate allucinanti che a quanto pare fanno breccia nella mente degli imbecilli che non sanno distinguere le stronzate dalla realtà ... potrebbe essere una spiegazione.

Itto
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 560
Iscritto il: 20/09/2013, 10:55

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Itto » 08/05/2022, 13:54

Mi piacerebbe fossimo in uno Stato dove il diritto di possedere un'arma non venisse mai messo in discussione, come in molti Stati del Nord America, non che ogni volta che un pazzo o un esasperato spara ogni uno di noi debba sempre pensare che a breve dovrà vendere tutto.. I pazzi ci sono e pure quelli che vanno fuori di testa, a torto o a ragione. Sono persone che diventano pericolose, ma dobbiamo costruire un mondo in gommapiuma per evitare che un qualsiasi pazzo ci possa spaccare la testa? Niente mattoni, niente martelli, niente coltelli, niente liquidi infiammabili, niente veleni per topi, niente medicine che in dose eccessiva possano uccidere, niente motoseghe, niente accette. Questa è la cultura che vorrebbe dare un'anima agli oggetti, la pisola che si impadronisce del suo proprietario che poverino mai avrebbe fatto male ad una persona, ma la pistola si è impossessata di lui, come una bambolina woodoo e lo rende pazzo. Questo è quello che la stragrande parte dei nostri politici vorrebbe farci credere. Vogliono farci credere che eliminando gli oggetti gli uomini diventerebbero agnellini, tranquilli, buoni, socievoli..
Ma loro dicono con un'arma è più facile, puoi ammazzare più persone in una sola volta, ricordatevi però quanti morti fece quel camionista-terrorista in Francia. In realtà qualsiasi auto, furgone o camion in una via affollata o a una fermata del autobus può fare una strage.

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1628
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Alex39 » 17/05/2022, 19:23

Itto ha scritto:
08/05/2022, 13:54
Mi piacerebbe fossimo in uno Stato dove il diritto di possedere un'arma non venisse mai messo in discussione, come in molti Stati del Nord America, non che ogni volta che un pazzo o un esasperato spara ogni uno di noi debba sempre pensare che a breve dovrà vendere tutto.. I pazzi ci sono e pure quelli che vanno fuori di testa, a torto o a ragione. Sono persone che diventano pericolose, ma dobbiamo costruire un mondo in gommapiuma per evitare che un qualsiasi pazzo ci possa spaccare la testa? Niente mattoni, niente martelli, niente coltelli, niente liquidi infiammabili, niente veleni per topi, niente medicine che in dose eccessiva possano uccidere, niente motoseghe, niente accette. Questa è la cultura che vorrebbe dare un'anima agli oggetti, la pisola che si impadronisce del suo proprietario che poverino mai avrebbe fatto male ad una persona, ma la pistola si è impossessata di lui, come una bambolina woodoo e lo rende pazzo. Questo è quello che la stragrande parte dei nostri politici vorrebbe farci credere. Vogliono farci credere che eliminando gli oggetti gli uomini diventerebbero agnellini, tranquilli, buoni, socievoli..
Ma loro dicono con un'arma è più facile, puoi ammazzare più persone in una sola volta, ricordatevi però quanti morti fece quel camionista-terrorista in Francia. In realtà qualsiasi auto, furgone o camion in una via affollata o a una fermata del autobus può fare una strage.
Continuare con " si ma allora anche" non porta a nulla, ci sono purtroppo soggetti che hanno ottenuto il TAV per comprare una pistola "che se viene il ladro gli sparo" e ci sono altri che detengono e usano armi con ragione, senza pensare di poter sparare a chicchessia.
Esempio, un tizio si presenta a un TSN per ottenere il diploma e successivamente il TAV, quando va a fare le prove di tiro dice all'istruttore, a me interessa che lei mi insegni a sparare con la pistola e mi dica quale devo comprare per tenere sul comodino.
Poi succede come a tizio che nella notte ha visto un'ombra muoversi in camera, sparato con la pistola della moglie, vigile urbano e che teneva a portata di mano, ferendo proprio lei che si era alzata dal letto, per fortuna in maniera lieve.

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5700
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da cisco60 » 17/05/2022, 22:42

Senza nulla togliere alla gravità del fatto in sè come di altri fatti di cronaca simili, a fronte di uno che spara alla prima obra che passa, quanti ce ne saranno che non l'hanno mai fatto e non lo faranno mai pur possedendo l'arma in casa a portata di mano ?
Sono questi che devono essere tutelati e presi ad esempio.

:october:

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 614
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Customs » 18/05/2022, 20:20

Alex39 ha scritto:
17/05/2022, 19:23
Itto ha scritto:
08/05/2022, 13:54
Continuare con " si ma allora anche" non porta a nulla, ci sono purtroppo soggetti che hanno ottenuto il TAV per comprare una pistola "che se viene il ladro gli sparo" e ci sono altri che detengono e usano armi con ragione, senza pensare di poter sparare a chicchessia.
Esempio, un tizio si presenta a un TSN per ottenere il diploma e successivamente il TAV, quando va a fare le prove di tiro dice all'istruttore, a me interessa che lei mi insegni a sparare con la pistola e mi dica quale devo comprare per tenere sul comodino.
Ebbe'? Non c'è nulla di illegale in ciò, anzi la legge prevede esattamente quanto stigmatizzato.

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 614
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Customs » 18/05/2022, 20:22

cisco60 ha scritto:
17/05/2022, 22:42
Senza nulla togliere alla gravità del fatto in sè come di altri fatti di cronaca simili, a fronte di uno che spara alla prima obra che passa, quanti ce ne saranno che non l'hanno mai fatto e non lo faranno mai pur possedendo l'arma in casa a portata di mano ?
Sono questi che devono essere tutelati e presi ad esempio.

:october:
Non c'è nulla da fare, il tipo qui sopra non fa che riferirci di incontri avuti con pazzi sparacchiatori;
forse li incontra tutti lui ... mah.

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1628
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Alex39 » 19/05/2022, 0:05

Il fatto è che i pochi casi dove gli sparacchiatori fanno cazzate, fanno fare all'opinione pubblica di ogni erba un fascio, facendo passare tutti i detentori di armi come dei fanatici pericolosi.
Il caso, condominio, un'affittuaria temporanea di un appartamentino ammobiliato ed ex insegnante in pensione, viene a sapere che un condomino proprietario dell'appartamento dove abita detiene armi. Cosa fa, scrive una lettera a tutti i condomini e all'amministratore esprimendo la sua opinione nel merito e chiedendo che nel palazzo non si potessero detenere armi, altrimenti si sarebbe rivolta alle autorità. La cosa fini li perché la tizia dovette lasciare l'appartamento. Ecco succede anche questo.

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5700
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da cisco60 » 19/05/2022, 0:15

Se per quello ci sono condomini che vorrebbero vietare la presenza dei bambini. Altri che si tengano animali da compagnia. Altri ancora la visita di parenti ed amici. Il mondo è pieno di complessati egocentrici. Hai ragione nel dire che alcuni eventi siano stati enfatizzati ed è per quello che ho auspicato la necessità di dare risalto alle persone virtuose appassionate di armi e tiro.

:october:

Itto
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 560
Iscritto il: 20/09/2013, 10:55

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Itto » 22/05/2022, 12:20

Alex39 ha scritto:
17/05/2022, 19:23
Itto ha scritto:
08/05/2022, 13:54
Mi piacerebbe fossimo in uno Stato dove il diritto di possedere un'arma non venisse mai messo in discussione, come in molti Stati del Nord America, non che ogni volta che un pazzo o un esasperato spara ogni uno di noi debba sempre pensare che a breve dovrà vendere tutto.. I pazzi ci sono e pure quelli che vanno fuori di testa, a torto o a ragione. Sono persone che diventano pericolose, ma dobbiamo costruire un mondo in gommapiuma per evitare che un qualsiasi pazzo ci possa spaccare la testa? Niente mattoni, niente martelli, niente coltelli, niente liquidi infiammabili, niente veleni per topi, niente medicine che in dose eccessiva possano uccidere, niente motoseghe, niente accette. Questa è la cultura che vorrebbe dare un'anima agli oggetti, la pisola che si impadronisce del suo proprietario che poverino mai avrebbe fatto male ad una persona, ma la pistola si è impossessata di lui, come una bambolina woodoo e lo rende pazzo. Questo è quello che la stragrande parte dei nostri politici vorrebbe farci credere. Vogliono farci credere che eliminando gli oggetti gli uomini diventerebbero agnellini, tranquilli, buoni, socievoli..
Ma loro dicono con un'arma è più facile, puoi ammazzare più persone in una sola volta, ricordatevi però quanti morti fece quel camionista-terrorista in Francia. In realtà qualsiasi auto, furgone o camion in una via affollata o a una fermata del autobus può fare una strage.
Continuare con " si ma allora anche" non porta a nulla, ci sono purtroppo soggetti che hanno ottenuto il TAV per comprare una pistola "che se viene il ladro gli sparo" e ci sono altri che detengono e usano armi con ragione, senza pensare di poter sparare a chicchessia.
Esempio, un tizio si presenta a un TSN per ottenere il diploma e successivamente il TAV, quando va a fare le prove di tiro dice all'istruttore, a me interessa che lei mi insegni a sparare con la pistola e mi dica quale devo comprare per tenere sul comodino.
Poi succede come a tizio che nella notte ha visto un'ombra muoversi in camera, sparato con la pistola della moglie, vigile urbano e che teneva a portata di mano, ferendo proprio lei che si era alzata dal letto, per fortuna in maniera lieve.
Sì, però tu sembri quasi felice tutte le volte che puoi riportare fatti che evidenziano pazzoidi che abusano delle armi..
Tornando al discorso, i pazzi ci sono, fanno paura? Sì, fanno paura. Quelli che per un non nulla in auto danno in escandescenze ed escono dalla macchina già pronti a fare a botte, ok! Tutti noi ne abbiamo visti, non molti per fortuna, in trent'anni e passa che guido ne avrò visti due, quindi considerando le milioni di macchine che avrò visto sono una infinitesima minoranza.
Allora come si fa? Segnalare subito i soggetti violenti e togliergli il porto d'armi, ma con grano salis.. non che se senti marito a moglie litigare, solo a parole, il vicino chiama e il poveretto deve vendere tutte le armi, insomma ci vuole un po' di discernimento. Tutto questo ci potrà salvare dai pazzoidi che si mettono a sparare in strada? Ben poco penso, dai pazzoidi non ci si salva purtroppo se non con capacità di prevedere le reazioni esagerate che può avere un soggetto che comincia ad andare in escandescenze e quindi lasciargli la ragione, scusarsi ad andarsene, buttare sempre acqua sul fuoco è l'unico modo di difendersi dai pazzi. Ma ribadisco i pazzi sono pericolosi comunque armi o non armi.

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1628
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Alex39 » 22/05/2022, 18:03

Itto ha scritto:
22/05/2022, 12:20
Alex39 ha scritto:
17/05/2022, 19:23
Itto ha scritto:
08/05/2022, 13:54
Mi piacerebbe fossimo in uno Stato dove il diritto di possedere un'arma non venisse mai messo in discussione, come in molti Stati del Nord America, non che ogni volta che un pazzo o un esasperato spara ogni uno di noi debba sempre pensare che a breve dovrà vendere tutto.. I pazzi ci sono e pure quelli che vanno fuori di testa, a torto o a ragione. Sono persone che diventano pericolose, ma dobbiamo costruire un mondo in gommapiuma per evitare che un qualsiasi pazzo ci possa spaccare la testa? Niente mattoni, niente martelli, niente coltelli, niente liquidi infiammabili, niente veleni per topi, niente medicine che in dose eccessiva possano uccidere, niente motoseghe, niente accette. Questa è la cultura che vorrebbe dare un'anima agli oggetti, la pisola che si impadronisce del suo proprietario che poverino mai avrebbe fatto male ad una persona, ma la pistola si è impossessata di lui, come una bambolina woodoo e lo rende pazzo. Questo è quello che la stragrande parte dei nostri politici vorrebbe farci credere. Vogliono farci credere che eliminando gli oggetti gli uomini diventerebbero agnellini, tranquilli, buoni, socievoli..
Ma loro dicono con un'arma è più facile, puoi ammazzare più persone in una sola volta, ricordatevi però quanti morti fece quel camionista-terrorista in Francia. In realtà qualsiasi auto, furgone o camion in una via affollata o a una fermata del autobus può fare una strage.
Continuare con " si ma allora anche" non porta a nulla, ci sono purtroppo soggetti che hanno ottenuto il TAV per comprare una pistola "che se viene il ladro gli sparo" e ci sono altri che detengono e usano armi con ragione, senza pensare di poter sparare a chicchessia.
Esempio, un tizio si presenta a un TSN per ottenere il diploma e successivamente il TAV, quando va a fare le prove di tiro dice all'istruttore, a me interessa che lei mi insegni a sparare con la pistola e mi dica quale devo comprare per tenere sul comodino.
Poi succede come a tizio che nella notte ha visto un'ombra muoversi in camera, sparato con la pistola della moglie, vigile urbano e che teneva a portata di mano, ferendo proprio lei che si era alzata dal letto, per fortuna in maniera lieve.
Sì, però tu sembri quasi felice tutte le volte che puoi riportare fatti che evidenziano pazzoidi che abusano delle armi..
Tornando al discorso, i pazzi ci sono, fanno paura? Sì, fanno paura. Quelli che per un non nulla in auto danno in escandescenze ed escono dalla macchina già pronti a fare a botte, ok! Tutti noi ne abbiamo visti, non molti per fortuna, in trent'anni e passa che guido ne avrò visti due, quindi considerando le milioni di macchine che avrò visto sono una infinitesima minoranza.
Allora come si fa? Segnalare subito i soggetti violenti e togliergli il porto d'armi, ma con grano salis.. non che se senti marito a moglie litigare, solo a parole, il vicino chiama e il poveretto deve vendere tutte le armi, insomma ci vuole un po' di discernimento. Tutto questo ci potrà salvare dai pazzoidi che si mettono a sparare in strada? Ben poco penso, dai pazzoidi non ci si salva purtroppo se non con capacità di prevedere le reazioni esagerate che può avere un soggetto che comincia ad andare in escandescenze e quindi lasciargli la ragione, scusarsi ad andarsene, buttare sempre acqua sul fuoco è l'unico modo di difendersi dai pazzi. Ma ribadisco i pazzi sono pericolosi comunque armi o non armi.
Non sono felice quando avvengono fatti che a noi possessori di armi ci mettono tutti in cattiva luce, non bisogna mettere la testa sotto la sabbia.
Io sarei contento se ci fosse più selezione per chi richiede il TAV, al tizio "che se arriva il ladro gli sparo" non lo darei, o quelli, che sono molti, che lo chiedono solo per possedere un'arma e spesso ostentarla e non per usarla per il tiro sportivo.

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 614
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Customs » 22/05/2022, 20:06

Alex39 ha scritto:
22/05/2022, 18:03
Itto ha scritto:
22/05/2022, 12:20
[quote=Alex39 post_id=413786
Non sono felice quando avvengono fatti che a noi possessori di armi ci mettono tutti in cattiva luce, non bisogna mettere la testa sotto la sabbia.
Io sarei contento se ci fosse più selezione per chi richiede il TAV, al tizio "che se arriva il ladro gli sparo" non lo darei, o quelli, che sono molti, che lo chiedono solo per possedere un'arma e spesso ostentarla e non per usarla per il tiro sportivo.

Le armi non sono nate per il "tiro sportivo", sono nate per altro, come sappiamo.
Il tipo che la vuole per sparare all all'intruso che lo minaccia o per farla vedere agli amici, per deprecabile che sia, ... lo può fare, per legge.
Mi pare che tu inorridisca ogni qualvolta si parli di passione per le armi che non siano meri (e secondo me orrendi) strumenti da tiro
in calibri infinitesimali.
Dal piacere di avere per le mani una 500 S&W magnum a, invece, comprarla per scaricarla su qualcuno ... ce ne passa!

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1628
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Alex39 » 23/05/2022, 12:39

Customs ha scritto:
22/05/2022, 20:06
Alex39 ha scritto:
22/05/2022, 18:03
Itto ha scritto:
22/05/2022, 12:20
[quote=Alex39 post_id=413786
Non sono felice quando avvengono fatti che a noi possessori di armi ci mettono tutti in cattiva luce, non bisogna mettere la testa sotto la sabbia.
Io sarei contento se ci fosse più selezione per chi richiede il TAV, al tizio "che se arriva il ladro gli sparo" non lo darei, o quelli, che sono molti, che lo chiedono solo per possedere un'arma e spesso ostentarla e non per usarla per il tiro sportivo.

Le armi non sono nate per il "tiro sportivo", sono nate per altro, come sappiamo.
Il tipo che la vuole per sparare all all'intruso che lo minaccia o per farla vedere agli amici, per deprecabile che sia, ... lo può fare, per legge.
Mi pare che tu inorridisca ogni qualvolta si parli di passione per le armi che non siano meri (e secondo me orrendi) strumenti da tiro
in calibri infinitesimali.
Dal piacere di avere per le mani una 500 S&W magnum a, invece, comprarla per scaricarla su qualcuno ... ce ne passa!
Due punti dei vista diversi, se si potesse comparare un'arma con un pennello, io dico che con lo stesso si può sbiaccicare della vernice su un muto e con lo stesso oggetto si può fare una pittura pregevole.

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5700
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da cisco60 » 23/05/2022, 15:56

Alex39 ha scritto:
22/05/2022, 18:03
Itto ha scritto:
22/05/2022, 12:20
Alex39 ha scritto:
17/05/2022, 19:23


Continuare con " si ma allora anche" non porta a nulla, ci sono purtroppo soggetti che hanno ottenuto il TAV per comprare una pistola "che se viene il ladro gli sparo" e ci sono altri che detengono e usano armi con ragione, senza pensare di poter sparare a chicchessia.
Esempio, un tizio si presenta a un TSN per ottenere il diploma e successivamente il TAV, quando va a fare le prove di tiro dice all'istruttore, a me interessa che lei mi insegni a sparare con la pistola e mi dica quale devo comprare per tenere sul comodino.
Poi succede come a tizio che nella notte ha visto un'ombra muoversi in camera, sparato con la pistola della moglie, vigile urbano e che teneva a portata di mano, ferendo proprio lei che si era alzata dal letto, per fortuna in maniera lieve.
Sì, però tu sembri quasi felice tutte le volte che puoi riportare fatti che evidenziano pazzoidi che abusano delle armi..
Tornando al discorso, i pazzi ci sono, fanno paura? Sì, fanno paura. Quelli che per un non nulla in auto danno in escandescenze ed escono dalla macchina già pronti a fare a botte, ok! Tutti noi ne abbiamo visti, non molti per fortuna, in trent'anni e passa che guido ne avrò visti due, quindi considerando le milioni di macchine che avrò visto sono una infinitesima minoranza.
Allora come si fa? Segnalare subito i soggetti violenti e togliergli il porto d'armi, ma con grano salis.. non che se senti marito a moglie litigare, solo a parole, il vicino chiama e il poveretto deve vendere tutte le armi, insomma ci vuole un po' di discernimento. Tutto questo ci potrà salvare dai pazzoidi che si mettono a sparare in strada? Ben poco penso, dai pazzoidi non ci si salva purtroppo se non con capacità di prevedere le reazioni esagerate che può avere un soggetto che comincia ad andare in escandescenze e quindi lasciargli la ragione, scusarsi ad andarsene, buttare sempre acqua sul fuoco è l'unico modo di difendersi dai pazzi. Ma ribadisco i pazzi sono pericolosi comunque armi o non armi.
Non sono felice quando avvengono fatti che a noi possessori di armi ci mettono tutti in cattiva luce, non bisogna mettere la testa sotto la sabbia.
Io sarei contento se ci fosse più selezione per chi richiede il TAV, al tizio "che se arriva il ladro gli sparo" non lo darei, o quelli, che sono molti, che lo chiedono solo per possedere un'arma e spesso ostentarla e non per usarla per il tiro sportivo.






Un conto è un uso improprio di un'arma "sputafuoco" o meno che sia ed un altro è ritenere ingiusto che un ladro, in caso non dovesse desistere vada inattivato a qualunque costo. Se dovessero concedere la licenza solo ai "buon samaritani" tanto varrebbe andare tutti di AC o SA. Non tutti avranno la fortuna di essere derubati da professionisti (oltretutto sempre più rari). La moda del momento, almeno nella mia zona è quella di attendere che l'alloggio sia occupato per essere sicuri della inattivazione dell'allarme domestico. Io li ho visti gli occhi del mio dirimpettaio che ha subito una cosa del genere. Se a 62 anni (domani) per mantenermi devo fare ancora i turni con quelli notturni di dieci ore, permettimi di essere sul nervosetto se il ciccio davanti avesse l'intenzione di fottermi senza fare la stessa fatica. Se non dovesse tornare sui suoi passi dopo il nostro caloroso invito (Alano compreso), .......................... . Ed adesso dimmi perché non avrebbero mai dovuto concedermi la licenza TAV. O si legalizza il furto e si proibisce la proprietà privata oppure senza arrampicarsi sugli specchi con moralismi od altro si accetta che chi fa del delinquere il proprio stile di vita assuma rischi ed eventuali conseguenze. Si badi bene. NON STO PARLANDO DI ESECUZIONI ma di reazione anche armata ad una MANCATA DESISTENZA.
La mancata desistenza per me deve essere derimente. Non tutte le altre cazzate da stato d'animo od altro. Quelle si sono situazioni pericolose che ti fanno esplodere i colpi a cazzo ed alla prima ombra intravista. Se l'intruso fa due passi verso di me coprendo già un terzo della distanza che ci separa, come faccio a sapere se lo faccia per chiedermi scusa o per tirare fuori la lama ? Ed io per questo dovrei essere biasimato ed interdetto al possesso (scopo eventuale uso) di un'arma da fuoco sapendo di vivere anche con mia moglie e mia figlia ? Avessi che fare con la suocerà, chiuderei anche un occhio e mezzo ma con loro, ......................... NO. Non mi darei pace. Questo è IL MIO stato d'animo che non pretendo debba essere anche quello di altri ma nemmeno il contrario.

:october:

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1628
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Alex39 » 23/05/2022, 18:46

cisco60 ha scritto:
23/05/2022, 15:56
Alex39 ha scritto:
22/05/2022, 18:03
Itto ha scritto:
22/05/2022, 12:20


Sì, però tu sembri quasi felice tutte le volte che puoi riportare fatti che evidenziano pazzoidi che abusano delle armi..
Tornando al discorso, i pazzi ci sono, fanno paura? Sì, fanno paura. Quelli che per un non nulla in auto danno in escandescenze ed escono dalla macchina già pronti a fare a botte, ok! Tutti noi ne abbiamo visti, non molti per fortuna, in trent'anni e passa che guido ne avrò visti due, quindi considerando le milioni di macchine che avrò visto sono una infinitesima minoranza.
Allora come si fa? Segnalare subito i soggetti violenti e togliergli il porto d'armi, ma con grano salis.. non che se senti marito a moglie litigare, solo a parole, il vicino chiama e il poveretto deve vendere tutte le armi, insomma ci vuole un po' di discernimento. Tutto questo ci potrà salvare dai pazzoidi che si mettono a sparare in strada? Ben poco penso, dai pazzoidi non ci si salva purtroppo se non con capacità di prevedere le reazioni esagerate che può avere un soggetto che comincia ad andare in escandescenze e quindi lasciargli la ragione, scusarsi ad andarsene, buttare sempre acqua sul fuoco è l'unico modo di difendersi dai pazzi. Ma ribadisco i pazzi sono pericolosi comunque armi o non armi.
Non sono felice quando avvengono fatti che a noi possessori di armi ci mettono tutti in cattiva luce, non bisogna mettere la testa sotto la sabbia.
Io sarei contento se ci fosse più selezione per chi richiede il TAV, al tizio "che se arriva il ladro gli sparo" non lo darei, o quelli, che sono molti, che lo chiedono solo per possedere un'arma e spesso ostentarla e non per usarla per il tiro sportivo.






Un conto è un uso improprio di un'arma "sputafuoco" o meno che sia ed un altro è ritenere ingiusto che un ladro, in caso non dovesse desistere vada inattivato a qualunque costo. Se dovessero concedere la licenza solo ai "buon samaritani" tanto varrebbe andare tutti di AC o SA. Non tutti avranno la fortuna di essere derubati da professionisti (oltretutto sempre più rari). La moda del momento, almeno nella mia zona è quella di attendere che l'alloggio sia occupato per essere sicuri della inattivazione dell'allarme domestico. Io li ho visti gli occhi del mio dirimpettaio che ha subito una cosa del genere. Se a 62 anni (domani) per mantenermi devo fare ancora i turni con quelli notturni di dieci ore, permettimi di essere sul nervosetto se il ciccio davanti avesse l'intenzione di fottermi senza fare la stessa fatica. Se non dovesse tornare sui suoi passi dopo il nostro caloroso invito (Alano compreso), .......................... . Ed adesso dimmi perché non avrebbero mai dovuto concedermi la licenza TAV. O si legalizza il furto e si proibisce la proprietà privata oppure senza arrampicarsi sugli specchi con moralismi od altro si accetta che chi fa del delinquere il proprio stile di vita assuma rischi ed eventuali conseguenze. Si badi bene. NON STO PARLANDO DI ESECUZIONI ma di reazione anche armata ad una MANCATA DESISTENZA.
La mancata desistenza per me deve essere derimente. Non tutte le altre cazzate da stato d'animo od altro. Quelle si sono situazioni pericolose che ti fanno esplodere i colpi a cazzo ed alla prima ombra intravista. Se l'intruso fa due passi verso di me coprendo già un terzo della distanza che ci separa, come faccio a sapere se lo faccia per chiedermi scusa o per tirare fuori la lama ? Ed io per questo dovrei essere biasimato ed interdetto al possesso (scopo eventuale uso) di un'arma da fuoco sapendo di vivere anche con mia moglie e mia figlia ? Avessi che fare con la suocerà, chiuderei anche un occhio e mezzo ma con loro, ......................... NO. Non mi darei pace. Questo è IL MIO stato d'animo che non pretendo debba essere anche quello di altri ma nemmeno il contrario.

:october:
Forse non ci siamo intesi, i fatti che sono avvenuti, dove possessori di armi e con il TAV, ne hanno fatto un uso diverso da quello che consente quella licenza, di fatto per noi possessori di tale documento è come darci la zappa sui piedi.
Ricordiamoci che quel tizio che è sceso in strada e a ucciso due giovani, solo per la fobia dei ladri, era uno dei nostri.

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 614
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Customs » 23/05/2022, 20:10

Un conto è un uso improprio di un'arma "sputafuoco" o meno che sia ed un altro è ritenere ingiusto che un ladro, in caso non dovesse desistere vada inattivato a qualunque costo. Se dovessero concedere la licenza solo ai "buon samaritani" tanto varrebbe andare tutti di AC o SA. Non tutti avranno la fortuna di essere derubati da professionisti (oltretutto sempre più rari). La moda del momento, almeno nella mia zona è quella di attendere che l'alloggio sia occupato per essere sicuri della inattivazione dell'allarme domestico. Io li ho visti gli occhi del mio dirimpettaio che ha subito una cosa del genere. Se a 62 anni (domani) per mantenermi devo fare ancora i turni con quelli notturni di dieci ore, permettimi di essere sul nervosetto se il ciccio davanti avesse l'intenzione di fottermi senza fare la stessa fatica. Se non dovesse tornare sui suoi passi dopo il nostro caloroso invito (Alano compreso), .......................... . Ed adesso dimmi perché non avrebbero mai dovuto concedermi la licenza TAV. O si legalizza il furto e si proibisce la proprietà privata oppure senza arrampicarsi sugli specchi con moralismi od altro si accetta che chi fa del delinquere il proprio stile di vita assuma rischi ed eventuali conseguenze. Si badi bene. NON STO PARLANDO DI ESECUZIONI ma di reazione anche armata ad una MANCATA DESISTENZA.
La mancata desistenza per me deve essere derimente. Non tutte le altre cazzate da stato d'animo od altro. Quelle si sono situazioni pericolose che ti fanno esplodere i colpi a cazzo ed alla prima ombra intravista. Se l'intruso fa due passi verso di me coprendo già un terzo della distanza che ci separa, come faccio a sapere se lo faccia per chiedermi scusa o per tirare fuori la lama ? Ed io per questo dovrei essere biasimato ed interdetto al possesso (scopo eventuale uso) di un'arma da fuoco sapendo di vivere anche con mia moglie e mia figlia ? Avessi che fare con la suocerà, chiuderei anche un occhio e mezzo ma con loro, ......................... NO. Non mi darei pace. Questo è IL MIO stato d'animo che non pretendo debba essere anche quello di altri ma nemmeno il contrario.

:october:
[/quote]

Parole sante!
Finché in questa (povera) nazione avremo al potere sinistri vari ed inutili 5cosi i delinquenti saranno sempre
più tutelati del cittadino rispettoso delle leggi e pagante le tasse.

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 614
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Customs » 23/05/2022, 20:16

Alex39 ha scritto:
23/05/2022, 18:46
cisco60 ha scritto:
23/05/2022, 15:56
Alex39 ha scritto:
22/05/2022, 18:03
Forse non ci siamo intesi, i fatti che sono avvenuti, dove possessori di armi e con il TAV, ne hanno fatto un uso diverso da quello che consente quella licenza, di fatto per noi possessori di tale documento è come darci la zappa sui piedi.
Ricordiamoci che quel tizio che è sceso in strada e a ucciso due giovani, solo per la fobia dei ladri, era uno dei nostri.
Devi smetterla di citare fattacci commessi da pazzoidi, per fortuna sporadici ed isolati, come se fossero la norma.
Il TAV, come ben sai, consente di possedere armi e pure di utilizzarle per la difesa, se è il caso.
Sono ormai stanco di risponderti che quanto tu critichi e stigmatizzi è previsto per legge.
Che i cattocomunisti se ne facciano una ragione.

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5700
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da cisco60 » 24/05/2022, 1:18

-"Forse non ci siamo intesi, i fatti che sono avvenuti, dove possessori di armi e con il TAV, ne hanno fatto un uso diverso da quello che consente quella licenza, di fatto per noi possessori di tale documento è come darci la zappa sui piedi.
Ricordiamoci che quel tizio che è sceso in strada e a ucciso due giovani, solo per la fobia dei ladri, era uno dei nostri."




Scusa Alex39 ma questa è solo una parte di quanto hai scritto in precedenza e su questo credo di averti inteso benissimo condividendo in pieno. Ma anche quello che ha sparato dal balcone oppure l'altro che chiamato dal padre, giunto nel giardino condominiale ne ha beccato uno mentre scendeva da una scala a pioli. E chi più ne ha, più ne metta.

Io però, nel mio precedente intervento ho fatto le pulci ad altre tue dichiarazioni che prevedevano (vado a memoria perchè ormai il post a furia di richiami diventerebbe un articolo di giornale) la discriminante della concessione di licenza TAV o semplice detenzione domestica a chi paventasse l'utilizzo delle armi a mero scopo difensivo e non sportivo. Su questo invece non sono assolutamente in sintonia con il tuo più che legittimo pensiero. Non voglio convincerti per forza anche perché anni fa era anche il mio di pensiero (concetto +, concetto -) ma la vita reale di quattro anni al "118 PC" e non solo i fatti di cronaca letti sui quotidiani, mi hanno indotto a variare i miei convincimenti. Fai inoltre mente locale su quanto ho chiaramente specificato riguardo la DESISTENZA. Confermo inoltre la mia assoluta contrarietà circa la proporzionalità della "reazione" concessami dalle norme giuridiche. E' di fatto un tragico esperimento ed espediente atto solo a raccogliere i cocci del vaso ormai rotto. Se permetti, io non vorrò mai essere quel vaso e nemmeno che lo diventassero i miei cari. Lui ladro una volta scoperto non desiste ed anzi si avvicina ? Non me ne fotte un cazzo se apparentemente è disarmato oppure ha "solo" un temperino, un cacciavite o lo sprai per curare l'asma. Dopo due passi, io oltretutto anziano e scarsamente performante sento di avere il diritto di fermarlo a qualunque costo ed ora del giorno o della notte senza dover paventare turbamenti od incontinenza fecale di sorta.
Che poi nel mio caso e quindi consigli ad altri, per evitare di sparacchiare a cazzo alle ombre oppure per preavvisare o meglio ancora prevenire un'intrusione, mi sia dotato di pelosone quadrupedi e non solo, non fa altro che sottolineare la mia buona volontà nel non cercare rogne. Ma se mi cercano voglio avere il sacrosanto diritto di farmi trovare a maggior ragione se a farlo fossero "balordi". I più pericolosi ed imprevedibili.

:october:

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1628
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Un'altro regolare detentore di armi spara e uccide

Messaggio da Alex39 » 14/06/2022, 10:21

cisco60 ha scritto:
24/05/2022, 1:18
-"Forse non ci siamo intesi, i fatti che sono avvenuti, dove possessori di armi e con il TAV, ne hanno fatto un uso diverso da quello che consente quella licenza, di fatto per noi possessori di tale documento è come darci la zappa sui piedi.
Ricordiamoci che quel tizio che è sceso in strada e a ucciso due giovani, solo per la fobia dei ladri, era uno dei nostri."




Scusa Alex39 ma questa è solo una parte di quanto hai scritto in precedenza e su questo credo di averti inteso benissimo condividendo in pieno. Ma anche quello che ha sparato dal balcone oppure l'altro che chiamato dal padre, giunto nel giardino condominiale ne ha beccato uno mentre scendeva da una scala a pioli. E chi più ne ha, più ne metta.

Io però, nel mio precedente intervento ho fatto le pulci ad altre tue dichiarazioni che prevedevano (vado a memoria perchè ormai il post a furia di richiami diventerebbe un articolo di giornale) la discriminante della concessione di licenza TAV o semplice detenzione domestica a chi paventasse l'utilizzo delle armi a mero scopo difensivo e non sportivo. Su questo invece non sono assolutamente in sintonia con il tuo più che legittimo pensiero. Non voglio convincerti per forza anche perché anni fa era anche il mio di pensiero (concetto +, concetto -) ma la vita reale di quattro anni al "118 PC" e non solo i fatti di cronaca letti sui quotidiani, mi hanno indotto a variare i miei convincimenti. Fai inoltre mente locale su quanto ho chiaramente specificato riguardo la DESISTENZA. Confermo inoltre la mia assoluta contrarietà circa la proporzionalità della "reazione" concessami dalle norme giuridiche. E' di fatto un tragico esperimento ed espediente atto solo a raccogliere i cocci del vaso ormai rotto. Se permetti, io non vorrò mai essere quel vaso e nemmeno che lo diventassero i miei cari. Lui ladro una volta scoperto non desiste ed anzi si avvicina ? Non me ne fotte un cazzo se apparentemente è disarmato oppure ha "solo" un temperino, un cacciavite o lo sprai per curare l'asma. Dopo due passi, io oltretutto anziano e scarsamente performante sento di avere il diritto di fermarlo a qualunque costo ed ora del giorno o della notte senza dover paventare turbamenti od incontinenza fecale di sorta.
Che poi nel mio caso e quindi consigli ad altri, per evitare di sparacchiare a cazzo alle ombre oppure per preavvisare o meglio ancora prevenire un'intrusione, mi sia dotato di pelosone quadrupedi e non solo, non fa altro che sottolineare la mia buona volontà nel non cercare rogne. Ma se mi cercano voglio avere il sacrosanto diritto di farmi trovare a maggior ragione se a farlo fossero "balordi". I più pericolosi ed imprevedibili.

:october:
La montagna di carole e la demagogia del chiamiamolo peraltrismo, non risolvono il problema, in particolare sul detto "per colpa di uno non si fa credito a nessuno. L'ottenimento del TAV con la semplificazione voluta dall'allora ministro Napolitano ci ha sollevato dall'imposizione che per averlo bisognava essere iscritti alla FITAV, io per due volte l'ho rinnovato con questa tessera, cosa che di fatto diventava più difficile avere questa autorizzazione, ora ottenibile facilmente, anche da quelli del "ora compro la pistola che se viene il ladro gli sparo".
In Francia hanno fatto presto, la licenza di tiro, il nostro TAV, il rinnovo annuale e subordinato al visto della FFdTir, la nostra UITS e alla effettiva attività sportiva.

Rispondi