acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

pistole, fucili, carabine, Ex ordinanza, collezione
nikkkk
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 170
Iscritto il: 16/02/2018, 12:13

acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da nikkkk » 18/03/2021, 8:37

ho un revolver sw 586 in 357, se prendo delle cartucce in 38spl in armeria e da li vado alla cava e le esaurisco rischio qualcosa?

Customs
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 328
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da Customs » 18/03/2021, 9:41

Intanto devi sapere se la tua Questura pretende che i quantitativi di
cartucce detenute siano specificate per calibro oppure no.
Se così non fosse e si "accontentassero" della denuncia quantitativa
generica (200 cartucce per arma corta) e tu AL MOMENTO DELL'ACQUISTO
rimanessi entro i limiti precedentemente denunciati certamente sì.
Ma se non hai in denuncia 38Special, oppure se non hai in denuncia alcuna cartuccia,
oppure se al momento dell'acquisto in armeria vai a superare la quota denunciata in
detenzione allora no.
C'è
chi dice che si possa non avere cartucce in denuncia e quindi acquistarle per spararle
subito senza dovere così effettuare alcuna denuncia: non è vero.
Tu devi essere autorizzato preventivamente a detenere e quindi acquistare le munizioni
rimanendo sempre e comunque entro il limite denunciato; la questione delle famose
72 ore si applica diversamente: è il lasso di tempo materiale per recarti dai Carabinieri/Questura
per formalizzare la denuncia delle stesse.
Si diviene detentori nel momento in cui si ha la materiale disponibilità delle munizioni/armi.
Fanno eccezione i poligoni del TSN dove puoi comprare tutte le cartucce che vuoi e colà utilizzarle completamente.

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5498
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da cisco60 » 18/03/2021, 15:12

Per poter diventare detentori di munizioni in quanità non eccedente al massimo
consentito bisogna essere possessori di valido titolo (nullaosta, PAD, TAV, ......) in
cui non sia redatta qualche forma di limitazione in tal senso (che poi rientra nella fattispecie
del non eccedere la quantità massima consentita).
Una volta acquistate ex novo in armeria, se "consumate" entro 72 ore, non necessita
alcuna denuncia in quanto già il titolare dell'armeria trasmetterà alla Questura i dati
dell'acquirente, e del materiale venduto. Ripeto però che tale quantitativo non deve
discostarsi dal massimo detenibile tenuto anche conto di quanto già in possesso.
Qualsiasi imprevisto oppure volontà che non me le faccia consumare entro 72 ore m'indurrà,
entro tale scadenza a presentare regolare denuncia di detenzione. Diverso invece se dovessi
cedere a terzi armi o munizioni già denunciate. In tal caso, alcune Questure "pretendono"
che la comunicazione avvenga nel minor tempo possibile e quindi ben prima delle canoniche
72 ore; così pure in caso di trasferimento (trasloco, ........) che addirittura la vorrebbero preventivamente.
Per non appesantire il discorso, non l'ho scritto in forma dubitativa ma sia ben chiaro che rispecchia
solamente una mia opinione dettata in parte dall'esperienza diretta. Devo altresì precisare che non
mi sono mai rivolto alla Questura della Provincia in cui risiedo ma sempre e solo ai Carabinieri di
competenza territoriale.
Mi perdonerete quindi se secondo altri, abbia scritto ca.....; pardon, imprecisioni.
:october:

lepanto357
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1275
Iscritto il: 22/03/2016, 14:55

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da lepanto357 » 18/03/2021, 15:56

Cito Customs: "Tu devi essere autorizzato preventivamente a detenere e quindi acquistare le munizioni".
- da noi non è così, la denuncia va fatta dopo l'acquisto. Siccome ogni questura fa a modo suo l'unica è che tu vada ad informarti di persona all'ufficio competente della tua zona su cosa puoi fare o meno.

nikkkk
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 170
Iscritto il: 16/02/2018, 12:13

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da nikkkk » 18/03/2021, 16:39

cisco60 ha scritto:
18/03/2021, 15:12
Per poter diventare detentori di munizioni in quanità non eccedente al massimo
consentito bisogna essere possessori di valido titolo (nullaosta, PAD, TAV, ......) in
cui non sia redatta qualche forma di limitazione in tal senso (che poi rientra nella fattispecie
del non eccedere la quantità massima consentita).
Una volta acquistate ex novo in armeria, se "consumate" entro 72 ore, non necessita
alcuna denuncia in quanto già il titolare dell'armeria trasmetterà alla Questura i dati
dell'acquirente, e del materiale venduto. Ripeto però che tale quantitativo non deve
discostarsi dal massimo detenibile tenuto anche conto di quanto già in possesso.
Qualsiasi imprevisto oppure volontà che non me le faccia consumare entro 72 ore m'indurrà,
entro tale scadenza a presentare regolare denuncia di detenzione. Diverso invece se dovessi
cedere a terzi armi o munizioni già denunciate. In tal caso, alcune Questure "pretendono"
che la comunicazione avvenga nel minor tempo possibile e quindi ben prima delle canoniche
72 ore; così pure in caso di trasferimento (trasloco, ........) che addirittura la vorrebbero preventivamente.
Per non appesantire il discorso, non l'ho scritto in forma dubitativa ma sia ben chiaro che rispecchia
solamente una mia opinione dettata in parte dall'esperienza diretta. Devo altresì precisare che non
mi sono mai rivolto alla Questura della Provincia in cui risiedo ma sempre e solo ai Carabinieri di
competenza territoriale.
Mi perdonerete quindi se secondo altri, abbia scritto ca.....; pardon, imprecisioni.
:october:
tradotto, secondo te quindi "si se le consumi entro 72 ore"? ma solo se di calibro che hai in denuncia?
Ultima modifica di nikkkk il 18/03/2021, 17:22, modificato 1 volta in totale.

Customs
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 328
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da Customs » 18/03/2021, 17:16

lepanto357 ha scritto:
18/03/2021, 15:56
Cito Customs: "Tu devi essere autorizzato preventivamente a detenere e quindi acquistare le munizioni".
- da noi non è così, la denuncia va fatta dopo l'acquisto. Siccome ogni questura fa a modo suo l'unica è che tu vada ad informarti di persona all'ufficio competente della tua zona su cosa puoi fare o meno.
Mi sono espresso male, ovviamente la prima volta le acquisti e dopo le denunci entro le 72 ore,
che "valgono" proprio perchè la conditio sine qua non è proprio la successiva denuncia.
Le volte successive ovviamente acquisti ciò che vuoi e quando vuoi ... basta rimanere entro
i limiti citati nella denuncia personale.

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5498
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da cisco60 » 18/03/2021, 23:54

nikkkk ha scritto:
18/03/2021, 16:39
cisco60 ha scritto:
18/03/2021, 15:12
Per poter diventare detentori di munizioni in quanità non eccedente al massimo
consentito bisogna essere possessori di valido titolo (nullaosta, PAD, TAV, ......) in
cui non sia redatta qualche forma di limitazione in tal senso (che poi rientra nella fattispecie
del non eccedere la quantità massima consentita).
Una volta acquistate ex novo in armeria, se "consumate" entro 72 ore, non necessita
alcuna denuncia in quanto già il titolare dell'armeria trasmetterà alla Questura i dati
dell'acquirente, e del materiale venduto. Ripeto però che tale quantitativo non deve
discostarsi dal massimo detenibile tenuto anche conto di quanto già in possesso.
Qualsiasi imprevisto oppure volontà che non me le faccia consumare entro 72 ore m'indurrà,
entro tale scadenza a presentare regolare denuncia di detenzione. Diverso invece se dovessi
cedere a terzi armi o munizioni già denunciate. In tal caso, alcune Questure "pretendono"
che la comunicazione avvenga nel minor tempo possibile e quindi ben prima delle canoniche
72 ore; così pure in caso di trasferimento (trasloco, ........) che addirittura la vorrebbero preventivamente.
Per non appesantire il discorso, non l'ho scritto in forma dubitativa ma sia ben chiaro che rispecchia
solamente una mia opinione dettata in parte dall'esperienza diretta. Devo altresì precisare che non
mi sono mai rivolto alla Questura della Provincia in cui risiedo ma sempre e solo ai Carabinieri di
competenza territoriale.
Mi perdonerete quindi se secondo altri, abbia scritto ca.....; pardon, imprecisioni.
:october:
tradotto, secondo te quindi "si se le consumi entro 72 ore"? ma solo se di calibro che hai in denuncia?


Non sono sicuro di aver capito la domanda e spero quindi di non dire altre imprecisioni.

Ammettiamo che nell'ipotesi più restrittiva, in denuncia abbia, solo 50 munizioni cal. 9x21mm.
e non la famosa dicitura generica. Uscito di casa, vado ad acquistare 50 munizioni cal 357Mag. pur non
avendo ne l'arma ne tantomeno suddette munizioni. Se le andassi a sparare entro le 72 ore dall'avvenuta
acquisizione utilizzando ad esempio un'arma in comodato, non dovrei fare nessuna denuncia perche al
momento (non saprei ancora per quanto perchè qualche Questura ha già iniziato ad insinurare il dubbio)
non vi è l'obbligo di denunciare il decremento di munizioni e polveri. Dovesse infrapporsi un imprevisto
che non mi permetta di consumarle entro le famose 72 ore, allora dovrei redigere e presentare regolare
denuncia di detenzione indipendentemente dal non possesso dell'arma in detto calibro purchè in possesso
di TAV, ......... .

:october:

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2335
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da DELTAOMEGA » 19/03/2021, 19:13

.
Rispondere al quesito di questo argomento è molto semplice, talmente semplice che trovo surreale la discussione che ha suscitato.

Se io compro in armeria un'arma oppure semplicemente delle munizioni, devo denunciarle entro 72 ore, punto e basta !
Qualunque cosa si compri in armeria che necessiti del porto d'armi, va denunciata, poichè l'armiere comunica al comando dei carabinieri di pertinenza l'avvenuto acquisto e se agli stessi carabinieri non pervenisse la denuncia dell'acquirente, dopo 72 ore andrebbero a casa del furbone con un mandato di perquisizione e lo sbatterebbero in galera, non credo che se la caverebbe soltanto con un addio alla licenza e a tutte le sue armi e munizioni.

Se io acquistassi un AR-15 50 Beowulf e entro 72 ore lo rivendessi senza denunciarlo, pensate davvero che i carabinieri non mi verrebbero a cercare a casa ?

Se io comprassi 20 colpi 50 AE e non li denunciassi perchè me ne libererei entro 72 ore, pensate davvero che i carabinieri non mi metterebbero dietro le sbarre ? Ma stiamo scherzando ?

Se così fosse tutti potrebbero comprarsi le munizioni e le armi che vogliono senza denunciarle, tanto entro le 72 ore si consumerebbero o si rivenderebbero ...

Affinchè la denuncia relativa all'acquisto di munizioni sia superflua, è necessario che un certo quantitativo di quelle munizioni sia già stato denunziato, e in ogni caso il nuovo acquisto non deve superare quel quantitativo !

Questo vale per le armerie, nei poligoni no, lì si può sparare quello che si vuole, viceversa sarebbe vietato portare via dal poligono munizioni non denunciate.

Customs
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 328
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da Customs » 19/03/2021, 20:31

DELTAOMEGA ha scritto:
19/03/2021, 19:13

Se io compro in armeria un'arma oppure semplicemente delle munizioni, devo denunciarle entro 72 ore, punto e basta !

Affinchè la denuncia relativa all'acquisto di munizioni sia superflua, è necessario che un certo quantitativo di quelle munizioni sia già stato denunziato, e in ogni caso il nuovo acquisto non deve superare quel quantitativo !

Questo vale per le armerie, nei poligoni no, lì si può sparare quello che si vuole, viceversa sarebbe vietato portare via dal poligono munizioni non denunciate.
Esatto; è quello che cercavo di dire più sopra.
Purtroppo si è diffusa la "credenza" che entro le fatidiche 72 ore si possa fare
più o meno ciò che si preferisce ...

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5498
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da cisco60 » 19/03/2021, 20:32

Spero che la fortuna continui ad assistermi perche in questi sia pur brevi
sette anni che posseggo il TAV non ho mai denunciato le munizioni acquistate
e/o ricaricate sparate entro le canoniche 72 ore. Tentando di farlo un paio di anni
fa, il Luogotenente comandante la stazione dei Carabinieri competente per territorio
mi congedò dichiarando che non avrebbe mai accettata una denuncia di
detenzione di materiale non più in mio possesso accertandosi che lo avessi acquistato
in armeria. Alla mia insistenza, scherzosamente mi congedò in malomodo. La Questura
allo stesso modo non mi ha mai contestato nulla. E si che la nostra Provincia è piccolina.
:october:
Ultima modifica di cisco60 il 20/03/2021, 22:25, modificato 1 volta in totale.

Danieleg
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 191
Iscritto il: 01/01/2019, 13:57

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da Danieleg » 20/03/2021, 14:31

Customs ha scritto:
19/03/2021, 20:31
Esatto; è quello che cercavo di dire più sopra.
Purtroppo si è diffusa la "credenza" che entro le fatidiche 72 ore si possa fare
più o meno ciò che si preferisce ...
Non sono d'accordo.
L'art. 38 del TULPS dice:
Chiunque detiene armi, parti di esse, di cui all'articolo 1 bis, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 527, munizioni finite o materie esplodenti di qualsiasi genere, deve farne denuncia entro le 72 ore successive alla acquisizione della loro materiale disponibilità, all'ufficio locale di pubblica sicurezza [...]
Quando si deposita la denuncia in questura si sta dichiarando che in quel preciso momento si detiene quel materiale sottoposto a regolamentazione (armi o munizioni o polvere da ricarica).
Se non c'è più la materiale disponibilità perchè le munizioni sono state consumate, volendo essere pignoli, si sta dichiarando il falso.
E' irrilevamente, formalmente, che quel materiale l'ho precedentemente acquistato, non essendo la denuncia necessaria per l'acquisto ma per la detenzione.
Volendo contianuare ad essere pignoli, dovrei: acquistare le munizioni, subito andare in questura a denunciarne la detenzione e poi andare a spararle. In questo modo sarei perfettamente in regola.

E' ovvio però che se si dimostra un'abitudine, a qualcuno la cosa possa puzzare e si possa decidere di fare un controllo molto più approfondito... ;)

Sono invece d'accordo sul fatto che non si possa fare quel che si vuole nelle 72 ore, ma restano sempre i vincoli generali.
Esempio: non posso avere a casa 200 colpi per arma corta, acquistarne altri 50 (magari di altro calibro) e spararli nelle 72 ore. Posso però averne a casa 100, comprarne altri 100, spararli entro 72 ore e non dover aggiornare la denuncia.

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2335
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da DELTAOMEGA » 20/03/2021, 17:00

.
Con mia grande sorpresa credo proprio che abbia ragione Cisco, se le munizioni vengono sparate entro le 72 ore, non è necessaria alcuna denuncia, riporto testualmente ciò che scrive il giudice Mori nel suo sito eArmi.it :

"Di recente il legislatore ha stabilito che si hanno 72 ore di tempo per la denunzia delle munizioni. Dal testo della norma risulta chiaro che non deve essere denunziato l'acquisto, ma solamente la loro detenzione nel proprio domicilio. Se entro il termine di 72 ore le munizioni vengono sparate, non vi è più nulla da denunziare e non vi è nessun altro obbligo di legge. L'acquisto delle munizioni viene comunicato dalle armerie direttamente alle questure e non vi è ragione che esso venga comunicato dall'acquirente. Non si deve denunziare il reintegro delle munizioni sparate e chi ha comperato e denunziato la polvere non deve denunziare le cartucce che ha ricaricato. Ovvio che quando ha finito di caricare le sue cartucce, non deve aver superato complessivamente il numero di munizioni consentito."

Per cui potrei comprare una scatola di munizioni di qualsiasi calibro, spararli entro 72 ore senza denunciarli e non succederebbe niente.

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5498
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da cisco60 » 20/03/2021, 22:17

Classica fortuna del principiane, la mia . :sonno:

No, a parte gli scherzi, ciò che invece mi fa venire il mal di testa è la effettiva valenza di quanto dichiarato in denuncia.
Spiego, direbbe Crozza/Brunetta.
Mettiamo che abbia in denuncia 200 munizioni per arma corta ma che in realtà, in un dato momento ne possegga 100. Indipendentemente dai diversi calibri indicati o dalla generica dicitura (sempre più rara), fisicamente, ripeto, nell'armadio ne posseggo solo 100 delle 200 indicate in denuncia. Non essendo obbligatorio dichiararne il decremento, vado in armeria e ne acquisto altre 100 recandomi poi al poligono di tiro. Strada facendo mi ferma una pattuglia che rileva tutto quanto sopra. Secondo voi, come potrebbe evolvere la situazione pur non incontrando il tanto vituperato agente CACACE ? Ammettendo anche di non avere al seguito copia della denuncia (non obbligatoria ma consigliata da molti), o al contrario, mostrandola si evinca che a casa ne dovrei avere 200, gli Agenti come potrebbero accertare che quanto da me posseduto non ecceda la quantità massima consentita ? Avrei comunque la giornata dedicata al tiro, irrimediabilmente rovinata ?
Perchè, se la fortuna è cieca, la sfiga, ........................................ . :wall:

:october:

Customs
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 328
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da Customs » 21/03/2021, 8:45

cisco60 ha scritto:
20/03/2021, 22:17
Classica fortuna del principiane, la mia . :sonno:

No, a parte gli scherzi, ciò che invece mi fa venire il mal di testa è la effettiva valenza di quanto dichiarato in denuncia.
Spiego, direbbe Crozza/Brunetta.
Mettiamo che abbia in denuncia 200 munizioni per arma corta ma che in realtà, in un dato momento ne possegga 100. Indipendentemente dai diversi calibri indicati o dalla generica dicitura (sempre più rara), fisicamente, ripeto, nell'armadio ne posseggo solo 100 delle 200 indicate in denuncia. Non essendo obbligatorio dichiararne il decremento, vado in armeria e ne acquisto altre 100 recandomi poi al poligono di tiro. Strada facendo mi ferma una pattuglia che rileva tutto quanto sopra. Secondo voi, come potrebbe evolvere la situazione pur non incontrando il tanto vituperato agente CACACE ? Ammettendo anche di non avere al seguito copia della denuncia (non obbligatoria ma consigliata da molti), o al contrario, mostrandola si evinca che a casa ne dovrei avere 200, gli Agenti come potrebbero accertare che quanto da me posseduto non ecceda la quantità massima consentita ? Avrei comunque la giornata dedicata al tiro, irrimediabilmente rovinata ?
Perchè, se la fortuna è cieca, la sfiga, ........................................ . :wall:

:october:
È proprio questo il punto: al di là della possibilità del controllo stradale unito a quello domiciliare (poco probabile ma non impossibile, è ad esempio il modus
operandi consolidato per fatti di droga) la norma prevede che il "semplice" possesso delle munizioni ne configuri la DETENZIONE.
Per cui puoi andare in giro con un certo numero di cartucce "in tasca" se hai l'autorizzazione a DETENERLE E TRASPORTARLE (data dalla denuncia già approvata
dall'Autorità) e se dette cartucce non superano la quantità massima autorizzata.
Poi, essendo la responsabilità penale a titolo personale, ... ognuno faccia un po' come crede ...

Danieleg
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 191
Iscritto il: 01/01/2019, 13:57

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da Danieleg » 21/03/2021, 10:24

cisco60 ha scritto:
20/03/2021, 22:17
Classica fortuna del principiane, la mia . :sonno:

No, a parte gli scherzi, ciò che invece mi fa venire il mal di testa è la effettiva valenza di quanto dichiarato in denuncia.
Spiego, direbbe Crozza/Brunetta.
Mettiamo che abbia in denuncia 200 munizioni per arma corta ma che in realtà, in un dato momento ne possegga 100. Indipendentemente dai diversi calibri indicati o dalla generica dicitura (sempre più rara), fisicamente, ripeto, nell'armadio ne posseggo solo 100 delle 200 indicate in denuncia. Non essendo obbligatorio dichiararne il decremento, vado in armeria e ne acquisto altre 100 recandomi poi al poligono di tiro. Strada facendo mi ferma una pattuglia che rileva tutto quanto sopra. Secondo voi, come potrebbe evolvere la situazione pur non incontrando il tanto vituperato agente CACACE ? Ammettendo anche di non avere al seguito copia della denuncia (non obbligatoria ma consigliata da molti), o al contrario, mostrandola si evinca che a casa ne dovrei avere 200, gli Agenti come potrebbero accertare che quanto da me posseduto non ecceda la quantità massima consentita ? Avrei comunque la giornata dedicata al tiro, irrimediabilmente rovinata ?
Perchè, se la fortuna è cieca, la sfiga, ........................................ . :wall:

:october:
Cisco, a parte che dagli organi accertatori è di norma sempre supposta la leggittimità del trasporto a meno di prova contraria, la denuncia rende noto che tu detieni "fino a" N cartucce, non che le hai a casa. Tant'è vero che è stato chiarito più volte che la diminuzione NON va denunciata.
Quindi, ti fermano con 100 cartucce mentre vai al poligono? 100 <= a quelle in denuncia? Non succede niente.
Ti fermano con 100 cartucce e in denuncia non ne hai nessuna? Quando sono state acquistate? Prima della scadenza delle 72 ore? Non succede nulla, sei ancora in tempo per andare a depositare denuncia, se del caso.
La legge parla chiaro: "entro le 72 ore successive" e non "il prima possibile e massimo entro 72 ore", quindi ho piena discrezionalità su quando depositare la denuncia.
E' da ricordare che ciò che mi leggittima all'acquisto, al trasporto e alla detenzione è il titolo, non la denuncia. La denuncia ha lo scopo di mettere al corrente la PS di quanto materiale ogni cittadino autorizzato ha a disposizione. Infatti, lo dico ancora una volta, l'articolo da un congruo lasso di tempo per comunicare la detenzione nel proprio domicilio o residenza del materiale (non in tasca mentre vado al poligono).
Questo il mio pensiero (considerando anche quanto scrive Mori che non è l'ultimo degli imbecilli), poi posso anche sbagliare, ma bisogna dimostrarlo ;).
Ognuno in ogni caso è libero di pensarla ed agire come meglio crede, non siamo qui per guerre di religione.

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5498
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da cisco60 » 21/03/2021, 22:10

GRAZIE delle cortese risposte.
:october:

MarcoPrincipe
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 73
Iscritto il: 24/09/2017, 20:33
Località: Moncalieri

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da MarcoPrincipe » 13/04/2021, 16:35

DELTAOMEGA ha scritto:
19/03/2021, 19:13
.
Rispondere al quesito di questo argomento è molto semplice, talmente semplice che trovo surreale la discussione che ha suscitato.

Se io compro in armeria un'arma oppure semplicemente delle munizioni, devo denunciarle entro 72 ore, punto e basta !
Qualunque cosa si compri in armeria che necessiti del porto d'armi, va denunciata, poichè l'armiere comunica al comando dei carabinieri di pertinenza l'avvenuto acquisto e se agli stessi carabinieri non pervenisse la denuncia dell'acquirente, dopo 72 ore andrebbero a casa del furbone con un mandato di perquisizione e lo sbatterebbero in galera, non credo che se la caverebbe soltanto con un addio alla licenza e a tutte le sue armi e munizioni.

Se io acquistassi un AR-15 50 Beowulf e entro 72 ore lo rivendessi senza denunciarlo, pensate davvero che i carabinieri non mi verrebbero a cercare a casa ?

Se io comprassi 20 colpi 50 AE e non li denunciassi perchè me ne libererei entro 72 ore, pensate davvero che i carabinieri non mi metterebbero dietro le sbarre ? Ma stiamo scherzando ?

Se così fosse tutti potrebbero comprarsi le munizioni e le armi che vogliono senza denunciarle, tanto entro le 72 ore si consumerebbero o si rivenderebbero ...

Affinchè la denuncia relativa all'acquisto di munizioni sia superflua, è necessario che un certo quantitativo di quelle munizioni sia già stato denunziato, e in ogni caso il nuovo acquisto non deve superare quel quantitativo !

Questo vale per le armerie, nei poligoni no, lì si può sparare quello che si vuole, viceversa sarebbe vietato portare via dal poligono munizioni non denunciate.
Credo sia la risposta più chiara ed esaustiva (e a prova di misunderstanding) che si potesse scrivere.

Bisogna fare molta attenzione alla leggenda che se compro e sparo entro 72 ore non devo dichiarare nulla. E' anzi necessario considerare che gli acquisti (per reintegro) fanno cumulo con le munizioni detenute al domicilio. Se ho 200 cartucce a casa e ne compro 50 che sparo subito non sto reintegrando ma sto sforando il limite.
Marco - Torino
Beretta 76 22LR - Weihrauch HW9 Target 22LR - Beretta PX4 40S&W - Beretta APX RDO 9X21 - S&W M&P15 Sport II .223REM

MarcoPrincipe
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 73
Iscritto il: 24/09/2017, 20:33
Località: Moncalieri

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da MarcoPrincipe » 13/04/2021, 16:37

Danieleg ha scritto:
20/03/2021, 14:31
Posso però averne a casa 100, comprarne altri 100, spararli entro 72 ore e non dover aggiornare la denuncia.
No, i 100 che compri portano la detenzione a 200 e devono essere dichiarati!
Marco - Torino
Beretta 76 22LR - Weihrauch HW9 Target 22LR - Beretta PX4 40S&W - Beretta APX RDO 9X21 - S&W M&P15 Sport II .223REM

Danieleg
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 191
Iscritto il: 01/01/2019, 13:57

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da Danieleg » 13/04/2021, 18:03

MarcoPrincipe ha scritto:
13/04/2021, 16:37
Danieleg ha scritto:
20/03/2021, 14:31
Posso però averne a casa 100, comprarne altri 100, spararli entro 72 ore e non dover aggiornare la denuncia.
No, i 100 che compri portano la detenzione a 200 e devono essere dichiarati!
Se non ne ho più 200 ma solo i 100? Facendo la denuncia dichiarerei il falso perchè c'è scritto che quel quantitativo è in quel momento detenuto, cosa non vera...

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1490
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: acquistare calibro non denunciato e spararle subito?

Messaggio da Alex39 » 13/04/2021, 19:35

DELTAOMEGA ha scritto:
20/03/2021, 17:00
.
Con mia grande sorpresa credo proprio che abbia ragione Cisco, se le munizioni vengono sparate entro le 72 ore, non è necessaria alcuna denuncia, riporto testualmente ciò che scrive il giudice Mori nel suo sito eArmi.it :

"Di recente il legislatore ha stabilito che si hanno 72 ore di tempo per la denunzia delle munizioni. Dal testo della norma risulta chiaro che non deve essere denunziato l'acquisto, ma solamente la loro detenzione nel proprio domicilio. Se entro il termine di 72 ore le munizioni vengono sparate, non vi è più nulla da denunziare e non vi è nessun altro obbligo di legge. L'acquisto delle munizioni viene comunicato dalle armerie direttamente alle questure e non vi è ragione che esso venga comunicato dall'acquirente. Non si deve denunziare il reintegro delle munizioni sparate e chi ha comperato e denunziato la polvere non deve denunziare le cartucce che ha ricaricato. Ovvio che quando ha finito di caricare le sue cartucce, non deve aver superato complessivamente il numero di munizioni consentito."

Per cui potrei comprare una scatola di munizioni di qualsiasi calibro, spararli entro 72 ore senza denunciarli e non succederebbe niente.
Basta non trovare il solito brigadiere Cacace che ti contesta legittimamente la detenzione totale, sul momento, di più di 200 cartucce per arma comune corta.
Un consiglio, non vi attaccate alle 72 ore, sono scivolose.

Rispondi